06/02/11

praenomen, nomen, cognomen

avrete notato queste parole nella presentazione del puer romanus: chi mi spiega in dieci righe di cosa si tratta (senza troppo copiaincollare da qualche sito)?
Se cercate ispirazione, guardate per esempio qui e anche qui

6 commenti:

  1. Prenomem = nome personale, è l'equivalente del nostro nome.
    Nomem = indicava la gens di appartenenza, una specie di famiglia allargata.
    Cognomen = era una specie di soprannome che serviva per differenziare le
    persone all'interno della gens, spesso legato ad una loro caratteristica
    personale o in seguito anche al lavoro svolto . Dovrebbe corrispondere al
    nostro attuale cognome.

    RispondiElimina
  2. -il pronomen è quello attribuito al bambino alla nascita....
    -il nomen è quel nome che veniva dato a tuuti i membri di una famiglia,si chiama clan di appartenenza...
    -cognomen non era attribuito alla nascita.Era un specie di nome che veniva attribuito a un uomo in base alle sue caratterstiche o ad una sua partecipanza ad un evento,in pratica un soprannome.Esso si tramandava di padre in figlio.
    -poi per distinguere ancor di più una persona,è stato inserito anche un secondo cognomen,l'AGNOMEN.

    RispondiElimina
  3. - il prenome corrisponde al nostro nome di battesimo
    - il nome corrisponde al nostro cognome ed è attribuito a tutti i membri della famiglia
    - il cognomen è quello che oggi definiamo soprannome (molto usato nel paesi del sud italia dove in molti casi sostuisce il cognome quando si parla di una persona) Il soprannome fa riferimento a caratteristiche fisiche o attributi morali o eventi che permettono di identificare immeditamente a chi ci si riferisce

    RispondiElimina